Anni di piombo e non solo

 

Segui il mio nuovo blog su: https://annidipiomboenonsolo.wordpress.com/

 

 

Leggi tutto...
 
Nizza: quella piccola bambola insanguinata

di Nicola Lofoco

Il 14 Luglio è sempre stata una data di festa per tutti la Francia.  La data in cui avvenne la presa della prigione della Bastiglia nel 1789 che segnò l’inizio della rivoluzione francese. Ma , d’ora in poi, dovrà essere ricordata anche per la tragica morte di ben 84 civili innocenti, uccisi a Nizza dal terrorista franco-tunisino Mohamed Lahouaiej Bouhlel che , messosi alla guida di un pesante camion, ha investito tutti loro con una violenza immane ed inaudita, dato che non ha risparmiato neanche la vita ben dieci bambini.

Leggi tutto...
 
Cronaca di un delitto politico

di Sara Saffi ( da nelmese.it)

Ci sono episodi che segnano in maniera indelebile la storia di un Paese. Alcuni di questi sono vittorie, traguardi faticosamente raggiunti da coloro i quali hanno combattuto con tenacia e caparbietà. Altri, invece, sono episodi che rappresentano delle zone d’ombra date da corruzione, crimini, incresciosi fatti di sangue che sporcano le mani e l’anima dello stesso Paese specie se, nel corso degli anni, ancora non è stata trovata alcuna soluzione e si avanzano ipotesi sempre più faziose. Per l’Italia, uno di questi “fatti di sangue” ha una data che rimane scolpita nella memoria e nel cuore di tutti: il 16 marzo 1978. Aldo Moro, presidente della Democrazia Cristiana, sale a bordo di una Fiat 130 che viene intercettata dalle Brigate rosse. 

Leggi tutto...
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 3